martedì 21 gennaio 2014

Brodo di carne

Quand'ero bambina il lunedì era giorno di bucato e “quindi” si faceva il brodo... il nesso c'è, perché il bucato era un vero e proprio lavoro, i capi delicati si lavavano a mano e la lavatrice, la Hoover semiautomatica, richiedeva parecchie attenzioni fra le quali il trasferimento del bucato, con una grossa pinza di legno, dalla vasca di lavaggio al cestello della centrifuga. Quindi per pranzo bisognava prevedere un menù che richiedesse scarse attenzioni, si metteva a bollire il brodo la mattina presto ed andava da solo. In tavola minestra e bollito.
Il brodo, preparato in abbondanza, si metteva in frigo e si consumava durante la settimana per preparare risotti, brasati di carne o le polpettine di nonna Annetta. Ed allora niente scuse e niente brodo di dado (bleah), nel frattempo che leggi, guardi la TV o navighi in Internet il brodo... si fa da solo!

beef broth















Cosa ti occorre: 2 litri d'acqua – 500 gr di  carne per brodo - 1 o 2 ossa per brodo (con un po' di carne e possibilmente midollo) – 1 cipolla grossa – 2 carote – 2 coste di sedano comprese le foglie – 2 pomodori secchi – 2 o 3 grani di pepe – 1 chiodo di garofano -  ½ cucchiaio di sale grosso, 


Come devi fare: sciacqua bene le ossa e la carne e decidi se vuoi privilegiare il brodo o il bollito. Nel primo caso metti la carne nell'acqua fredda, in modo che le proteine fuoriescano man mano che l'acqua si scalda, viceversa se vuoi un bollito più tenero e saporito metti la carne nell'acqua bollente così da cuocere subito la superficie e tenere dentro più succhi. In ogni caso aggiungi le verdure nettate, (infilza il chiodo di garofano nella cipolla) il sale ed il pepe, i pomodori secchi sciacquati dal sale e fai bollire a fuoco lento e con il coperchio per 2 o 3 ore, metà tempo con la pentola pressione. Se hai messo il midollo mangialo caldissimo su un pezzetto di pane con un po' di sale!
Per conservare il brodo filtralo, puoi tenerlo in frigo per 2 o 3 giorni oppure più a lungo in freezer, suddiviso in contenitori più o meno capienti oppure nelle formine per il ghiaccio, pronto da usare per quando ne occorre soltanto un goccino.
Posta un commento