giovedì 20 marzo 2014

Torta Pasqualina

È la torta pasqualina della mia famiglia, molto diversa da quella tradizionale ligure.
Diciamo che è la versione sarda, infatti è preparata, fra gli altri ingredienti, con i carciofi spinosi sardi e con la pasta violata. Ottima fredda è adattissima per la gita di pasquetta.

pie with peas and artichokes















Prepara la pasta con 300 gr di semola, la ricetta la trovi QUI

Prepara i carciofi

Cosa ti occorre: 8 carciofi sardi spinosi – succo di limone q.b. - 8 cucchiai di olio extravergine d'oliva Cherchi - ½ spicchio d'aglio – 1 ciuffo di prezzemolo – sale q.b.

Come devi fare: monda i carciofi eliminando le foglie esterne e tagliandoli circa a metà per eliminare le spine ed ottenere un bel cuore composto soltanto da foglie tenere.
Taglia i cuori di carciofo a fettine di circa 4 mm di spessore e man mano che li prepari mettili a bagno in acqua fredda acidulata con il succo di mezzo limone.
Metti in un tegame l'olio, l'aglio tritato, i carciofi, un goccio d'acqua, un pizzico di sale, accendi il fuoco e lascia cuocere, a fuoco basso e con il coperchio, per 15 minuti o poco più. A fine cottura aggiungi il prezzemolo tritato.

Prepara i piselli

Cosa ti occorre: 300 gr di piselli (peso sgusciato) – 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva Cherchi – 1 piccolo cipollotto – sale q.b – 1 cucchiaino di zucchero.

Come devi fare: taglia il cipollotto a fettine sottili e mettilo in un tegame insieme ai piselli, l'olio, un pizzico di sale e lo zucchero ed un goccino d'acqua. Fai cuocere i piselli a fuoco basso e con il coperchio per circa 20 minuti.

Prepara la torta

Cosa ti occorre: 5 uova – 4 cucchiai di parmigiano grattugiato – 80 gr di ricotta – sale q.b.- 1 pizzico di maggiorana secca.

Come devi fare: metti in una terrina i piselli ed i carciofi ormai freddi, aggiungi 4 uova, il parmigiano, la ricotta, la maggiorana mescola bene il tutto ed aggiusta di sale. Prendi circa 2/3 della pasta violata e stendila con il mattarello per formare una bella sfoglia rotonda, il più possibile sottile e grande in modo da coprire il fondo ed i bordi, con un po' di abbondanza, di una teglia di 24 cm di diametro (meglio a cerchio apribile). Prendi la sfoglia, arrotolandola per metà la sul mattarello, e stendila con delicatezza nella teglia, fai in modo che tocchi bene il fondo e forma delle pieghe sulla parte del bordo per foderare bene tutta la teglia.
Stendi la pasta rimanente in una sfoglia di pari spessore ma un po' più piccola.
Riempi la torta con il ripieno, crea al centro un piccolo fosso nel quale metterai un uovo crudo. Ricopri con la seconda sfoglia facendola aderire al ripieno ed unisci le due sfoglie schiacciando per bene per attaccare le due parti ed assottigliare il bordo. Togli il cerchio dalla teglia e, con le forbici, taglia l'eccedenza di pasta in modo da ottenere un bordo, formato dalle due sfoglie unite, alto circa 1,5 cm. Ripiega il bordo arrotolandolo su se stesso in modo da formare un “cordino” oppure schiaccialo con i rebbi di una forchetta facendo attenzione a non bucare la pasta.
Cuoci in forno preriscaldato a 200 gradi per circa ½ ora, la pasqualina deve essere leggermente dorata. Lasciala raffreddare prima di servirla.
Posta un commento