venerdì 10 ottobre 2014

Io intanto continuo a cucinare...

È passato esattamente un anno da quando, con grande trepidazione, ho pubblicato la prima ricetta di questo blog, le lasagne con i funghi, un grande classico della cucina di famiglia, cavallo di battaglia di mamma, grande maestra alla quale tutto ciò è dedicato.

Era da un po' che l'idea mi frullava per la mente, la cucina in questo momento è di moda, trasmissioni in tv, rubriche su tutti i giornali, miliardi di blog.
Tanti parlano di cibo, alcuni inventano audaci accostamenti di ingredienti esotici, altri trasformano i piatti in avveniristiche sculture... ed io?
Cos'ho da proporre?

Io tento di raccontare cosa bolle in pentola nella cucina di casa mia, dal pranzo di tutti i giorni - tutti i giorni da inventare - a quelle volte in cui, armata di tempo, pazienza e passione, metto mano alle ricette più lunghe e complicate, quelle da trattare con grande rispetto, perché hanno alle spalle una storia importante.

Un anno di fritti e soffritti, di mani in pasta, di piaceri della carne ma anche delle verdure, di dolci e salati... un anno in cucina per preparare un racconto i cui protagonisti, oltre a cipolla, sedano e carota, sono i mie ricordi e le mie sensazioni.
So che siete venuti a trovarmi per quasi quarantamila volte, so anche quali sono le ricette che vi sono piaciute di più fra le oltre cento che vi ho proposto (l'arista di maiale, le frittelle lunghe, i frati fritti e le crocchette di riso) però mi chiedo...arriva il profumo del cibo? Verrebbe voglia di assaggiarlo?

Mamma diceva sempre che si mangia prima con gli occhi... sono belli i miei piatti?
Quando scrivo una ricetta mi metto nei panni di chi non sa bollire nemmeno l'uovo, ma vuole comunque provare, e quindi spiego tutto per bene... ma se invece tu fai con nonchalance i più elaborati manicaretti ti annoia leggere come si trita la cipolla?
E poi ancora, dopo aver letto una ricetta hai poi cucinato il piatto? Ti è venuto buono? Con lo stesso sapore del mio?
Se hai voglia lasciami un opinione, io intanto continuo a cucinare... lo senti il profumo del ragù?




Posta un commento