venerdì 3 ottobre 2014

Minestrone

Il minestrone è stato il primo cibo che ho cucinato da bambina. Ero senz'altro molto piccola ma lo ricordo ancora... mamma preparava le verdure ed io le chiesi di aiutarla, ma lei fece di più, mi diede un piccolo tagliere, un coltello (con mille raccomandazioni!) ed alcuni pezzi delle varie verdure pronte da tagliare.
Io spezzettai il tutto sino ad ottenere una porzione, prendemmo allora un piccolo pentolino dove mettemmo a cuocere tutte le verdurine, seguendo per bene il procedimento... ed ecco come cucinai il mio personale minestrone!












Cosa ti occorre per 8 persone: 2 patate – 2 zucchine – 2 carote - 1 cipolla - 3 coste di sedano 1 spicchio d'aglio – 2 pugni di fagiolini – 2 tazze di fagioli borlotti freschi sgranati – 2 tazze di piselli sgranati - ½ cavolo verza non troppo grande – 10 pomodori ciliegino - 8 cucchiai di Olio Extravergine di Oliva – 2 o 3 foglie di basilico - sale q.b. - acqua q.b.- parmigiano grattugiato q.b.



Questa ovviamente è soltanto un indicazione sul tipo di verdure da utilizzare, perché dipende dalla stagione e dai gusti personali, io comunque trovo che questo mix abbia un buon sapore particolarmente equilibrato.



Come devi fare: lava per bene tutte le verdure, sbuccia le patate e la cipolla, pela le carote e sgrana i legumi.
Affetta la cipolla, taglia a rondelle sottili la carota e le coste di sedano e tieni queste verdure da parte senza mischiarle con le altre.
Taglia le patate, le zucchine ed i fagiolini a cubetti, il cavolo a fettine sottili, ed in quattro parti i pomodorini.
Quando tutte le verdure sono pronte, in un pentola bella capiente, scalda l'olio e soffriggi per bene la cipolla, il sedano, le carote e lo spicchio d'aglio intero (che leverai appena dorato) facendole appassire senza bruciare. Aggiungi tutte le altre verdure ed i legumi, rosola un pochino e copri d'acqua senza aggiungere il sale che, se messo subito, renderebbe duri i fagioli. Lascia cuocere a fuoco basso per circa 50 minuti, aggiungi una bella presa abbondante di sale e prosegui la cottura per altri 10 minuti per dare modo alle verdure di prendere la sapidità. Lascia riposare il minestrone (l'deale è mangiarlo il giorno dopo) prima di servire puoi aggiungere e lasciar cuocere della pasta tipo ditalini, oppure del riso o del farro.
In ogni caso dai il tocco finale con il basilico tritato fresco ed un filo d'olio EVO crudo. Una volta impiattato, a meno che non sia vegano, ciascun commensale completerà con una spolverata di parmigiano grattugiato. 

Posta un commento