giovedì 23 ottobre 2014

Tagliata di manzo

Un piatto superbo, adatto a chi ama la carne e non ha problemi a mangiarla al sangue, la cui riuscita è una questione di tempi e di temperature. È ovvio che la carne deve essere di ottima qualità.
L'ideale sarebbe cuocerla alla brace, ma anche con una buona bistecchiera di ghisa si ottengono ottimi risultati.












Cosa ti occorre per 4 persone: 1 fetta da circa 500 gr di controfiletto di manzo spessa circa 3 cm. - sale e pepe q.b.

Come devi fare: togli la carne dal frigorifero almeno un'ora prima di cucinarla in modo che sia a temperatura ambiente.
Accendi il fornello più potente della cucina e fai scaldare la bistecchiera sino a che sia rovente, appoggia la fetta di carne (che dovrà sfrigolare) e lasciala cuocere per 3 minuti, quindi sollevala con una pinza, o in ogni caso senza bucarla con la forchetta per non far uscire il sangue, e poggiala sempre sullo stesso lato ma ruotata di 90 gradi, lascia cuocere altri 3 minuti.
Ripeti la procedura sull'altro lato, togli la carne dal fuoco, poggiala sul tagliere e condiscila su entrambi i lati con sale e pepe appena macinato. 

È importante utilizzare una bistecchiera con le righe in rilievo, in questo modo la superficie della carne a contatto con i ferro rovente sarà minima e, con la rotazione di 90 gradi, la terrai a contatto per metà del tempo di cottura, evitando così di bruciare la carne all'esterno.
Copri la carne con dell'alluminio da cucina e lasciala riposare al caldo (ad esempio nel forno spento) per 5 minuti, in modo che i succhi si riassorbano e non fuoriescano quando taglierai la carne, in fettine sottili, che sarà invece morbidissima e sugosa.
Ottima con una montagna di patate fritte croccanti ed un buon vino rosso.
Posta un commento